La Cappella Sistina si trova all'interno dei Musei Vaticani a Roma ed è uno dei più bei capolavori dell'arte rinascimentale in Italia.
Per questo motivo per visitarla le code sono sempre lunghissime. Per risparmiare tempo vi consigliamo l'acquisto del biglietto che vi consentirà l'accesso prioritario.

La Basilica di San Pietro a Roma

La Cappella Sistina, dedicata a Maria Assunta in Cielo, è la principale cappella del palazzo apostolico.
Prende il nome da Papa Sisto IV della Rovere che fece ristrutturare l'antica Cappella Magna tra il 1477 e il 1480.

Al suo interno si tengono il conclave, il battesimo e altre cerimonie ufficiali del Papa (in passato vennero celebrate alcune incoronazioni papali). La Cappella Sistina è decorata con una delle opere d'arte più conosciute, gli affreschi di Michelangelo Buonarroti, che ricoprono la volta e la parete di fondo (del Giudizio Universale) sopra l'altare.

La Volta della Cappella Sistina dipinta da Michelangelo

Le pareti con decorazione quattrocentesca della Cappella comprendono: i finti tendaggi, le Storie di Mosè e di Cristo e i ritratti dei Pontefici.

Le opere inizialmente furono eseguite da un'équipe di pittori costituita da Sandro Botticelli, Cosimo Rosselli, Domenico Ghirlandaio, Pietro Perugino, coadiuvati dalle rispettive botteghe e da altri collaboratori come Bartolomeo della Gatta, Biagio di Antonio e Luca Signorelli.

L'esecuzione degli affreschi ebbe inizio nel 1481 e terminò nel 1482.

L'opera di Perugino, Consegna delle chiavi

Verifica la disponibilità